Estate in arrivo, tutti pronti con denti…bianchissimi

sorrisonuovo2-1200x908.jpg

Sorrisi da star, da sfoggiare nei selfie su Instagram. Ai tempi del narcisismo social una bocca perfetta è di rigore: guai a non avere denti ultra-bianchi, quasi abbaglianti. Una mania collettiva che spiega i dati raccolti di recente dall’Accademia Italiana di Odontoiatria Conservativa e Restaurativa (Aic), secondo cui si può parlare di un vero boom per le richieste di sbancamento dentale: ogni anno, soprattutto all’inizio dell’estate, gli italiani per avere un sorriso candido sono disposti a sborsare circa 30 milioni di euro per i trattamenti sbiancanti dal dentista. Un settore che va al galoppo, crescendo del 15 per cento all’anno: le procedure di sbiancamento sono ormai un terzo di tutti i trattamenti odontoiatrici eseguiti per fini estetici. E poi c’è il fiorente mercato del fai da te: dentifrici, strisce, collutori, «penne magiche» e altri schiarenti che si possono trovare in farmacia, in profumeria o al supermercato: secondo le stime degli specialisti Aic attirano un italiano su due, per una spesa che si aggira attorno al miliardo di euro.

Non stupisce, visto che stando a uno studio pubblicato sull’Italian Dental Journal oltre il 50 per cento degli italiani è insoddisfatto del colore dei propri denti; secondo i dati Aic, poi, le imperfezioni cromatiche sono odiate soprattutto dalle donne, che in tre casi su quattro vorrebbero schiarire il sorriso. In questa corsa a denti bianchi che più bianchi non si può, come il bucato delle pubblicità, c’è però da chiedersi se non sia nascosto qualche rischio per la salute: il dubbio viene, leggendo una ricerca presentata durante l’ultimo convegno statunitense dell’American Society for Biochemistry and Molecular Biology. Gli esperti infatti hanno osservato che in concentrazioni analoghe a quelle che si trovano nei prodotti per sbiancare i denti il perossido di idrogeno (ovvero l’acqua ossigenata, principio attivo di tutti gli schiarenti chimici) può degradare le proteine della dentina, lo strato del dente che si trova immediatamente sotto lo smalto. C’è di che preoccuparsi? «No, perché sappiamo già che l’ossigeno attivo del perossido può “tagliare” le molecole proteiche di collagene nella dentina: i ricercatori hanno messo lo sbiancante a contatto diretto con dentina sbriciolata, ma questo non accade con nessun trattamento perché il prodotto resta sullo smalto esterno», risponde Lorenzo Breschi, presidente Aic.

COSA PUO’ FARE PER TE IL CENTRO DENTALE DI TOLMEZZO

Al Centro Dentale di Tolmezzo ti aiutiamo a proteggere la salute e la bellezza dei denti con un programma di trattamenti su misura per le tue esigenze: dai controlli odontoiatrici per prevenire le carie, alle sedute di igiene orale e detartrasi (rimozione del tartaro), allo sbiancamento, lucidatura ed altri interventi estetici che utilizzano speciali tecnologie. Utilizziamo speciali tecnologie e forniamo inoltre qualificati consigli su come prendervi cura della vostra igiene orale a casa. Cosa devi fare per ottenere il sorriso lucente che desideri? Il primo passo è fissare un appuntamento per ottenere una visita di controllo che permetterà ai nostri professionisti di indicarti la soluzione più adatta per raggiungere il tuo scopo. Perché tutti si meritano un sorriso sano e bello!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Centro Dentale Coop A.R.L.

Via Carnia libera 1944, 15 - 33028 Tolmezzo (UD)
Tel: +39 0433 466451
REA: UD 287859 C.F. e P.IVA: 02784070308
Email: info@centrodentalecoop.com
PEC: centrodentalecoop@pec.it

PRIVACY | CREDITS

SCARICA L’APP XINFO

Lo studio del tuo dentista sul tuo smartphone o tablet. Potrai richiedere appuntamenti, ricevere notifiche, acceere ad informazioni sui tuoi piani di trattamento, sulla tua situazione contabile e sui tuoi documenti, come preventivi e fatture.

 

Articoli più recenti